I vini Pietrantonj sulle guide e sulla stampa

Bere bene a pochi euro

montepulciano d'abruzzo doc Arboreo Nell'articolo de L'Espresso riguardante i vini dall'ottimo rapporto qualità/prezzo è menzionato il Montepulciano d'Abruzzo DOC "Arboreo" dell'Azienda vitivinicola Pietrantonj.
Visualizza la recensione

tratto da L'Espresso n.13 anno 2012

Un rosato di ottima consistenza eppur davvero soffice

...un balsamo di ciliegia e di fragola...

cerasuolo d'abruzzo doc superiore Equilibrio e rotondità del gusto le doti maggiori, con la concentrazione estrattiva di ottimo rango, la definizione e la freschezza olfattiva desunta da qualificante enologia di trasformazione. Integrità di gusto-aromi che subito, fin dal primo tocco, amplificano del suo ribes fragrante l'armoniosa avvolgenza.
Visualizza la recensione

tratto da Annuario dei migliori vini italiani 2012 di Luca Maroni

Montepulciano d'Abruzzo DOC Cerano Riserva 2007

Lascia dischiudere profumi di confettura di ciliegie, sottobosco, tabacco, cacao e tenui percezioni speziate.

montepulciano d'abruzzo Il Montepulciano Cerano Riserva 2007 spunta un punteggio di tutto rispetto, grazie alla sua fisionomia ricca, proporzionata e sfacettata. In ottima forma il Cerasuolo d'Abruzzo Cerano, fresco e scattante, con una struttura da non sottovalutare, per sbizzarrirsi in cucina con gli abbinamenti più disparati.
Visualizza la recensione

tratto da Duemilavini 2012

Il Cerano '07 è un grande classico tra i montepulciano aquilani

Vini di montagna, dall'acidità spiccata e segnati da un taglio squisitamente contadino e tradizionale, tipici e sempre riconoscibili.

montepulciano d'abruzzo Molto buono l'Arboreo '08, secondo Montepulciano di casa: al naso è fine ed elegante, note di fiori di campo e un frutto netto in evidenza, in bocca è pieno e fresco, di buona tensione dinamca, chiue con una piacevole sapidità.
Visualizza la recensione

tratto da Gambero Rosso Vini d'Italia 2012

Un'azienda in costante crescita

I rossi delle nuove annate sono forse i migliori mai prodotti dall'azienda

montepulciano d'abruzzo Dal 2004 è in atto un graduale rinnovamento delle parcelle più vecchie. Le varietà tradizionali, dal Montepulciano alla Passerina, sono affiancate da uve impiantate più di recente, come il Cabernet Sauvignon.
Premio qualità/prezzo: Montepulciano d'Abruzzo DOC Arbòreo 2008. Bel frutto amarenoso, bocca sapida, carnosa, elegante, tannini saporiti, lato affumicato gustoso, bella freschezza finale, compatto e convincente.
Visualizza la recensione

tratto da L'Espresso I vini d'Italia 2012

Cerano Montepulciano 2007 Vino Slow

Pietrantonj ha sempre prodotto vini dall'invidiabile rapporto
tra qualità e prezzo

montepulciano d'abruzzo Nel vigneto Cerano, le particolari condizioni climatiche, permettono raccolte tardive e maturazioni ottimali. Il Montepulciano d'Abruzzo DOC Cerano è un esemplare interpretazione del Montepulciano, anche in un anno sfavorevole come il 2007; vino ricco, potente e al contempo di grande bevibilità. Ampio il corredo aromatico, strutturata, equilibrata e persistente la bocca.
Visualizza la recensione

tratto da Slow Wine 2012

Montepulciano d'Abruzzo Cerano 2006

La famglia Pietrantonj si dedica con passione alla produziione di vino da più di due secoli.

montepulciano d'abruzzo Rubino. Il ventaglio olfattivo gioca su toni di amarena fresca e ribes, oltre che su ricordi di foglie macerate e sbuffi di cacao. Chiara la sensazione minerale. La bocca è nervosa e agile. Evidente la freschezza, mentre il tannino, pur presente, ha un'ottima grana.
Visualizza la recensione

tratto da Duemilavini 2011

La qualità dei nostri vini è sempre più premiata

Il Cerano Montepulciano resta sempre un gran prodotto

montepulciano d'abruzzo Un vero pieno di stelle per questa azienda , nuovamente premiata che quest'anno conquista la Corona con il Cerano Cerasuolo. Il Cerano cerasuolo è finissimo al naso con una netta fragolina di bosco ben integrata alla ciliegia, al gusto entra con vigore, la freschezza degli acidi assieme alla sapidità crea un piacevole equilibrio gustativo lasciando il palato fresco e morbido.
Visualizza la recensione

tratto da I vini buoni d'Italia 2011

Un maestoso Montepulciano d'Abruzzo cerano 2006

Definizione e integrità ossidativa di aroma da viticoltura ed enologia di alta scuola

montepulciano d'abruzzo Che naso, che profumi tersi il trebbiano d'Abruzzo Arboreo 2009 e la Malvasia 2009 di Pietrantonj: in quest'ultima in particolare il frutto vi alberga in modo oltremodo nitido e stupendamente sincero. Il miglior vino del tasting è il Montepulciano Cerano 2006: di potenza e concentrazione maestosa, dalla vena gustativa ed aromatica netta, suadente quanto possente e carnosa. Un bicchiere in apprezzata ascesa di valore.
Visualizza la recensione

tratto da Annuario dei migliori vini italiani 2011 di Luca Maroni

Il Cerano che conquista la corona è un Montepulciano di montagna

da un magnifico portone si accede alla cantina interamente nel sotterraneo

montepulciano d'abruzzo L'azienda si trova a Vittorito, a 690 metri di altitudine. Da un magnifico portone si accede alla cantina, interamente nel sotterraneo: conserva ancora le storiche botti in legno comprese due cisterne in cemento vetrificate con mattonelle di vetro di Murano, dove all'interno possono entrarci circa dieci persone. Il Cerano che conquista la corona è un Montepulciano di montagna: i vigneti sono situati a 400 metri di altitudine. Dal bicchiere escono profumi eleganti di fiori e frutti rossi, note di cuoio dolce, tutto avvolto da nunaces mentolate e di sottobosco. Al palato emerge l'altitudine, con freschezza e vivacità.
Visualizza la recensione

tratto da I vini buoni d'Italia 2010

La casa Vinicola Pietrantonj rappresenta un caposaldo dell'antica tradizione enologica della Valle peligna

I trebbiano soffiano delicati, la Malvasia con gran potenza d'aroma e gran vividità d'olfatto, il loro contenuto in estratti e profumo

montepulciano d'abruzzo All'inizio del terzo millennio la casa Vinicola Pietrantonj costituisce un caposaldo dell'antica tradizione enologica della Valle Peligna. Il Montepulciano d'Abruzzo Cerasuolo Cerano 2008: rosato di eccezionale suadenza non solo olfattiva, dal palato morbido come delicato e lindo il suo ciliegioso profumo. Complimenti per la realizazzione e per il trend qualitativo positivo rivelato dal bicchiere Pietrantonj.
Visualizza la recensione

tratto da Annuario dei migliori vini italiani 2010 di Luca Maroni

Un grande passito rosso

La produzione attuale è basata su un ampio patrimonio agricolo

montepulciano d'abruzzo La selezione aziendale appare ottima, con due vini che si distinguono tra i pari tipologia per intensità e pienezza: il bevibilissimo Montepulciano Cerasuolo Cerano e il Passito, uno dei più convincenti vini dolci della regione.
Visualizza la recensione

tratto da Vini d'Italia 2010

Una realtà produttiva molto attenta la rispetto del territorio

Traspaiono vini veri, spesso dai seducenti richiami alla terra

montepulciano d'abruzzo Una realtà produttiva molto attenta la rispetto del territorio. Traspaiono vini veri, spesso dai seducenti richiami alla terra, sensibili agli andamenti stagionali. Da apprezzare la personalità del Trebbiano d'Abruzzo Cerano, davvero un classico nell'impostazione organolettica. Attendiamo l'entrata in produzione dei nuovi impianti del Pecorino Igt, per ora prodotto da vigneti in affitto.
Visualizza la recensione

tratto da Duemilavini 2010

Dal Montepulciano d'Abruzzo alla Malvasia

La famiglia pietrantonj fa vino da secoli.

montepulciano d'abruzzoLa produzione attuale è basata su un ampio patrimonio agricolo, circa 50 ettari di vigne nella valle Peligna, in provincia dell'Aquila. Dal 2004 è in atto un graduale rinnovamento delle parcelle più vecchie. Le varietà tradizionali, dal montepulciano alla passerina, sono affiancate da uve impiantate più di recente, come il cabernet sauvignon.
Visualizza la recensione

tratto da I Vini di'Italia 2009

Annuario dei migliori vini

Passito Rosso 2006: un gran recioto d'Abruzzo

montepulciano d'abruzzo passito rossoSi veda la sua tinta: vi sfolgora, come immortalata al suo massimo stadio di freschezza ossidativa residua, una nera, vivissima, violacea mora. La tinta la si ritrova in novità di frutto, non solo in profumo ma soprattutto al palato. La si sente grondare di dolce e nerastro succo, come quando la si mangia direttamente, le mani segnate dalle spine, cogliendola dal suo protettivo rovo. Che suadenza, che polpa, che dolcezza e che potenza, fenomenale, la sua natura prima.
Le spezie la torniscono di menta e di vanigliate fragranze, ma qui il dominio è del suo vero, autentico gran frutto, colto al massimo stadio di maturità, succosissimo in concentrazione e perciò di piacevolezza persistente quanto immediata.
Visualizza la recensione

tratto da Annuario dei migliori vini italiani 2009

Il gradito ritorno del Passito Rosso di Montepulciano

Ben si comporta l'atteso Montepulciano d'Abruzzo Cerano, nell'annata 2004, rivelandosi vino di grande livello.

Passito Rosso di MontepulcianoVa a fare da capofila in una lunga lista di vini, anche grazie al gradito ritorno del Passito Rosso da Montepulciano in versione 2006, prodotto in precedenza solo nell'annata 2002, e di cui saranno presenti sul mercato solo 1700 mezzine. Sempre gradevole il resto della proposta.
Visualizza la recensione

tratto da Duemilavini 2009

La Valle Peligna culla del Cerasuolo

Pietrantonj ci ha abituato a vini integri, semplici, lavorati nel solco della tradizione

montepulciano cerasuoloNella valle Peligna, storicamente votata al cerasuolo, Pietrantonj ci ha abituato a vini integri, semplici, lavorati nel solco della tradizione. Il Cerano '06 mantiene le promesse ed in questa edizione sembra anche migliorato: colore scuro, quasi da rosso, profumi tipici e puliti di mandorla e piccolo frutto rosso. All'assaggio convince con un palato intenso e grintoso, attacca molto dolce (come sempre) ma poi sopraggiunge a sorreggerlo una notevole acidità. Insomma un cerasuolo ambizioso capace anche di invecchiare.

I vini rosati del Gambero Rosso 2008

Da un vitigno due grandi vini: Montepulciano D'Abruzzo DOC e Cerasuolo

Quest'azienda è uno dei marchi storici dell'enologia abruzzese e si avvale dei vigneti situati nella valle Peligna.

montepulciano d'abruzzo doc e montepulciano d'abruzzo doc cerasuoloLa produzione è impostata principalmente su due linee, Arboreo e Cerano. Il Montepulciano della prima uva è un vino ben disegnato, offre dolci sensazioni fruttate, una bocca ricca e di discreta persistenza. Il cerasuolo della linea Cerano è uno dei migliori della tipologia: grande impatto olfattivo con penetranti sentori di piccoli frutti rossi e fini note minerali. In bocca è generoso, strutturato ed equilibrato tra alcol e acidità.

tratto da Guida al vino quotidiano 2008

L'importanza del rapporto qualità prezzo

Da un'Azienda storica, sita in un territorio tra i più vocati all'enologia della regione, proviene un grande Montepulciano ad un prezzo piccolo piccolo.

pecorino, malvasia, trebbiano d'abruzzoQuesto Arboreo 2003 ha molto colpito in degustazione sfiorando traguardi importanti. Un Montepulciano dal bel colore rubino e dai profumi intensi, balsamici e concentrati. Alla beva si rivela sapido, grintoso e con una bella nota acida.
Visualizza la recensione


tratto da Gambero Rosso, L'almanacco del Berebene 2007

Passito Rosso e Cerasuolo d'Abruzzo DOC

Tutti vini prossimi al frutto da Pietrantonj

trebbiano d'abruzzo, montepulciano d'abruzzoUn passito di monumentale fittezza, un Montepulciano d'Abruzzo Cerasuolo 2005 Cerano, davvero suadente al suo morbido palato. Allo stesso modo avvolgente e bilanciatissimo al gusto il Montepulciano d'Abruzzo Cerasuolo Arboreo 2005. Si sale di polpa e possanza con il Montepulciano d'Abruzzo Cerano 2003 balsamicamente speziato visto il suo cremoso estratto. Da Annuario dei Migliori il Trebbiano d'Abruzzo Cerano 2005: valido esempio della predisposizione di questa varietà a fornire bianchi di gran polpa, di superiore morbidezza e nettezza.

tratto da Guida dei vini italiani 2007